informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Libri di filosofia da leggere assolutamente: la nostra Top Ten

Commenti disabilitati su Libri di filosofia da leggere assolutamente: la nostra Top Ten Studiare a Pescara

Curioso di scoprire quali sono i migliori libri di filosofia da leggere?

Sei nel posto giusto: in questa guida ti consiglieremo 10 titoli da leggere che riguardano la filosofia, adatti anche a neofiti di questa disciplina.

La filosofia esercita, da sempre, un certo fascino anche negli studenti universitari. Si tratta di una disciplina con una storia antichissima ma che, oggi più che mai, ci è utile per crescere, conoscere noi stessi e affrontare le grandi sfide della modernità.

Ti proponiamo infatti 10 libri di filosofia da leggere, facili da comprendere, per entrare in questo bellissimo universo di saggezza, o per riscoprirlo. Se sei pronto, iniziamo subito.

10 libri da leggere assolutamente sulla filosofia

Sei un amante della filosofia ma non sei mai riuscito a comprenderla a fondo?  Per fare anche solo un primo passo, basta davvero poco: tra i classici da leggere della disciplina e i romanzi, ecco 10 libri che parlano di filosofia e che sono perfetti anche per chi si approccia alla materia per la prima volta.

LEGGI ANCHEMusica per concentrarsi nello studio e nel lavoro: le nostre playlist

libri filosofici

Lettera sulla felicità – Epicuro

Tra i libri di filosofia da leggere, per iniziare ti consigliamo un grande classico, piuttosto semplice da comprendere ma molto affascinante: Lettera sulla felicità di Epicuro.

Si tratta di un breve scritto che il filosofo greco realizzò nel III secolo a.C., sotto forma di epistola inviata ad un suo allievo. Per questa ragione il testo ha un regime molto colloquiale, che permette una comprensione delle tematiche più care all’autore, rientranti in un unico cappello: la felicità e la ricerca della stessa.

Al di là del bene e del male – Friedrich Nietzsche

Tra i libri da leggere nella vita, rientrano sicuramente i testi di Nietzsche. In questo caso citiamo nella top ten Al di là del bene e del male, un vero e proprio capolavoro del pensatore, che rispecchia in pieno il suo pensiero filosofico.

Per Nietzsche tutte le dottrine filosofiche di ogni tempo, pur differendo tra loro, sono recluse tutte nella morale. Il “pregiudizio” morale è di per se negativo, in quanto impedisce agli uomini di emergere ed è il primo artefice di una umanità che si può paragonare ad una massa di pecore. La soluzione? Dar vita ad una filosofia che incentivi gli spiriti liberi.

Il primo libro di filosofia – Nigel Warburton

Tra i libri classici con cui iniziare ad avvicinarti alla disciplina, sicuramente Il primo libro di filosofia di Nigel Warburton.

In questo saggio, il filosofo inglese infatti parla di alcuni temi tipici della riflessione filosofica, raccontando le risposte più importanti che nei secoli sono state proposte. Così facendo, la filosofia si presenta come una serie di pensieri, di idee che si susseguono e non come una contrapposizione di autori.

Tra le tematiche affrontate, la democrazia, la religione, le possibilità dell’intelletto.

Il mondo di Sofia –  Jostein Gaarder

Il mondo di Sofia è uno dei romanzi da leggere assolutamente che racconta la filosofia in modo davvero inedito. Si tratta di un best seller, che contiene al suo interno un vero e proprio trattato sulla filosofia, che viene riscoperta attraverso gli occhi curiosi e sognanti di una ragazzina.

La protagonista, infatti, è Sofia, una ragazza di 14 che inizia a ricevere delle lettere anonime. Queste lettere affrontano tematiche molto diverse e pongono alla protagonista domande apparentemente esistenziali, ma che poi si fanno via via più chiare quando viene illustrato il pensiero dei filosofi e il loro tentativo di dare voce alla realtà.

Critica della ragion pura – Immanuel Kant

La Critica della ragion pura è uno dei libri di filosofia moderna da leggere assolutamente senza la quale non potremmo avere una chiave di lettura adeguata per comprendere il dibattito filosofico dal periodo ottocentesco ad oggi.

Si tratta sicuramente di un’opera di una certa complessità. a cui ti consigliamo di giungere dopo delle letture più leggere. Tuttavia, i pensiero kantiano è fondamentale da conoscere e pone al centro di tutto l’esperienza guidata esclusivamente dall’intelletto.

Pensieri – Blaise Pascal

Questo libro, pubblicato per la prima volta nel 1669, è una raccolta di riflessioni sulla vita e sul suo senso. Nelle intenzioni dell’autore c’era quella di redigere una grande Apologia del cristianesimo, in cui motivare la sua adesione a questa religione.

Tuttavia Pascal morì prima di terminare la stesura del saggio e così i suoi amici ne pubblicarono gli appunti e gli stralci che già erano pronti. I Pensieri sono di semplice lettura, nonostante non manchi un’analisi profonda di tematiche assai articolate come la moralità cristiana, la sua superiorità rispetto ad altre religioni e l’analisi delle visioni più importanti di grandi pensatori del passato.

Storia della filosofia – Luciano De Crescenzo

Tra i libri filosofici sulla vita da avere nella tua libreria c’è la Storia della filosofia, una sorta di antologia che racchiude tutti i libri di De Crescenzo sulla storia della filosofia occidentale, da quella greca a quella moderna.

In questo saggio, dove non manca un pizzico di ironia, sono raccolte le idee e le storie private e pubbliche di grandi pensatori, da Talete a Kant.

Simposio – Platone

Il Simposio è forse il più noto tra i dialoghi di Platone.

Al centro di tutto il concetto di retorica, non intesa esclusivamente come arte oratoria, ma anche come arma di conquista del potere.

La cornice in cui si inseriscono i vari interventi è rappresentata dal banchetto, offerto dal poeta tragico Agatone per festeggiare la sua vittoria negli agoni delle Lenee, oppure alle Grandi Dionisie, del 416 a.C.

Fra gli invitati, oltre a Socrate e al suo discepolo Aristodemo, il medico Erissimaco, il commediografo Aristofane, Pausania l’amante di Agatone e il suo amico Fedro, figlio di Pitocle ed esperto di retorica: ognuno di loro, su invito di Erissimaco, terrà un discorso che ha per oggetto un elogio di Eros.

Un’opera da leggere per comprendere da vicino dinamiche interessanti come il consenso e il potere.

L’epoca delle passioni tristi – Miguel Benasayag e Gérard Schmit

L’epoca delle passioni tristi è un libro molto particolare, che affronta il disagio di bambini e adolescenti. Il testo, scritto da due psichiatri, si propone proprio di capire perché persone così giovani avessero già bisogno di un sostegno in questo senso.

La risposta? Sicuramente un malessere diffuso all’interno della società, dominata da “passioni tristi”, dall’incertezza e dalla paura, che porta anche i ragazzi alla chiusura e al pervadere in loro del senso di solitudine.

Gli autori propongono una visione assai lucida della tematica e invitano alla riscoperta dei vecchi valori, prendendo atto della crisi della società ma rispondendo con azioni concrete.

Finalmente ho capito la filosofia – Marina Visentin

Chiudiamo la nostra top ten dedicata ai libri di filosofia da leggere con un testo molto semplice da leggere, concepito proprio per chi teme di comprendere poco o nulla dinnanzi a grandi interrogativi e ferventi pensatori.

Il manuale di Marina Visentin si propone di ripercorrere l’evoluzione della filosofia occidentale dagli albori al Novecento, e rende accessibili a tutti anche le più intricate complessità dei sistemi di pensiero.

Insomma, anche questo tra i libri di filosofia più belli da tenere sul comodino e a cui dedicarsi per riscoprire se stessi e riflettere sui grandi interrogativi della vita.

Sui libri da leggere consigliati che affrontano la filosofia ti abbiamo detto proprio tutto: siamo certi che, grazie ai consigli dell’Università Niccolò Cusano, riuscirai a trascorrere una pausa studio divertente e istruttiva.

LEGGI ANCHEFilm motivazionali: la nostra top ten

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali