informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa vedere a Pescara: Il nostro itinerario

Commenti disabilitati su Cosa vedere a Pescara: Il nostro itinerario Studiare a Pescara

Sei alla ricerca di consigli su cosa vedere a Pescara?

Dai luoghi d’interesse alle bellezze naturali, in questo articolo ti condurremo in un viaggio alla scoperta del capoluogo abruzzese.

Pescara è una città ricca di bellezze e di opportunità per chi la visita. Dai monumenti al buon cibo, passando per il lungomare, il capoluogo riesce a conquistare, ogni anno, centinaia di visitatori.

Che tu sia un turista o uno studente residente a Pescara, ci sono delle attrazioni della città che non puoi assolutamente perderti se vuoi goderti il meglio.

Se stai cercando idee su cosa fare a Pescara la sera, oppure spunti per trascorrere la giornata, ecco le cinque tappe da inserire nel tuo itinerario.

5 consigli per visitare Pescara e dintorni

Se sei pronto, ecco cinque attrazioni da vedere assolutamente nella città abruzzese.

Pescara Vecchia

La zona di Pescara vecchia rappresenta il nucleo antico della città abruzzese.

Al centro di Pescara vecchia troverai Piazza Unione, il vero cuore della città ed emblema della sua storia gloriosa. Se ti stai chiedendo cosa vedere a Pescara di sera, sicuramente questa zona è da includere nel tuo itinerario, perché è tra le più “movimentate” della città.

Passeggiando per Pescara Vecchia puoi vedere ciò che resta della città dopo i bombardamenti del 1943, che hanno distrutto quasi per intero il patrimonio artistico pescarese.

Non dimenticare di assaggiare qualche specialità tipica pescarese: in questa zona troverai tanti ristoranti caratteristici che servono Montepulciano d’Abruzzo e arrosticini di carne di pecora, piatto simbolo della tradizione locale.

Museo “Casa natale di Gabriele d’Annunzio”

Se stai cercando idee su cosa vedere a Pescara, non possiamo non menzionare la “Casa natale di Gabriele D’Annunzio”.

La casa-museo racconta, attraverso stanze e cimeli, la vita di Gabriele D’Annunzio, il “Poeta soldato” simbolo della letteratura italiana novecentesca.

Al centro del percorso museale, gli ambienti della casa: lo studio, il salotto, la camera del poeta e del fratello, la camera dei genitori e la camera della zia Maria. Le stanze sono arricchite da mobilio d’epoca e opere d’arte, che rendono la casa ancora più suggestiva.

Nelle altre stanze sono custoditi abiti, manoscritti e cimeli di D’Annunzio, compreso il calco in gesso della sua mano destra.

Da non perdere nei pressi del Museo la Cattedrale di San Cetteo, edificata tra il 1933 e il 1938. Il poeta ha contribuito economicamente alla sua realizzazione e ha donato alla Cattedrale L’Estasi di San Francesco del Guercino.

Nella Cattedrale si trova la tomba di Luisa De Benedictis D’Annunzio, madre del poeta.

La nave di Cascella

La nave di Cascella si trova nella parte più moderna della città. Tra i luoghi d’interesse a Pescara, è sicuramente un’attrazione da non perdere, perché è diventata il simbolo del capoluogo abruzzese.

La fontana, realizzata interamente in marmo di Carrara, è stata realizzata da Pietro Cascella e donata al comune. Nel 1987 è stata collocata a Largo Mediterraneo, sul lungomare, dove è possibile ammirarla tutt’ora.

Lungomare di Pescara

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Pescara, una passeggiata sul lungomare è una tappa imprescindibile per ammirare la bellezza e la semplicità del paesaggio pescarese.

Sul lungomare puoi trovare ristoranti caratteristici, chioschi, gelaterie in cui trovare refrigerio dopo una giornata di sole. Se ami la bicicletta, puoi percorrere il lungomare su due ruote sfruttando la pista ciclabile.

Sul Lungomare Matteotti troviamo anche il Ponte del Mare, dove potrai ammirare il fiume Pescara che si getta nel mare. Anche il ponte, così come il lungomare, è percorribile in bici. A tal proposito, possiamo citare un primato relativo al Ponte del Mare: si tratta del più grande ponte ciclo-pedonale d’Italia.

Museo del Mare

Il Museo del Mare è uno spazio completamente dedicato al mare e a chi lo popola. Il mare, infatti, è al centro della vita pescarese, e il Museo è un modo per valorizzarlo e per mettere in luce la relazione fra i cittadini e questa importante risorsa.

Accanto alla sezione ittica, il Museo ospita esemplari di tartaruga marina, una collezione di oltre 5.000 conchiglie, attrezzature per la pesca e scatti d’epoca.

visitare Pescara e dintorni

Borghi di Pescara: mete per una gita fuori porta

Oltre a visitare Pescara, ti consigliamo di organizzare una gita fuori porta per goderti tutti i borghi più belli d’Abruzzo situati nei dintorni della città.

A causa dei suoi trascorsi bellici e di secoli di terre contese, l’Abruzzo è una terra ricca di piccoli borghi arroccati tra le montagne e territori fortificati. Complice il fascino senza tempo, queste località sono tra le più ambite dai turisti e sono in grado di offrire spettacoli davvero unici.

Vediamo ora quali borghi di Pescara visitare assolutamente

Popoli

Situato ai piedi del Monte Morrone, il borgo di Popoli è abitato sin dai tempi del Paleolitico. Non mancano, infatti, reperti archeologici legati ad epoche così remote, come strumenti litici di ogni tipo e ossa animali lavorate.

Molti i monumenti e gli edifici di interesse storico, tra cui il Castello Cantelmo, importante fortificazione risalente al periodo dell’X-XI secolo.

Dal punto di vista naturalistico, le gole di Popoli offrono uno scenario meraviglioso, simile ad un canyon. Il Paese è anche un centro termale che vanta una vasta presenza di acque sulfuree minerali e naturali.

Città Sant’Angelo

Menzionato tra i Borghi più belli d’Italia, Città Sant’Angelo ha origini molto antiche, addirittura risalenti all’epoca romana. Nella cittadina potrai visitare monumenti di grande interesse artistico come la Collegiata, chiesa eretta in onore di San Michele Arcangelo costruita prima dell’anno Mille.

I paesaggi mozzafiato e gli scorci naturali rendono Città Sant’Angelo una delle mete da non perdere assolutamente se hai intenzione di visitare Pescara e dintorni.

Bolognano

Immerso nel territorio della Riserva Naturale Valle dell’Orta, Bolognano è una cittadina di stampo medievale davvero suggestiva.

Le primissime tracce abitative ritrovate a Bolognano risalgono all’era preistorica, precisamente nel Neolitico. A testimonianza di ciò, numerosi reperti archeologici rinvenuti nella Grotta dei Piccioni, situata nei pressi del paese.

Tra i monumenti più belli, la Chiesa di Santa Maria Entroterra, del XIII secolo, e la Chiesa di Sant’Antonio Abate, del XVI secolo. Parlando invece di edifici civili, non possiamo non menzionare il Palazzo Durini, risalente al 1500, che probabilmente in passato ebbe anche funzioni di fortezza-monastero. Per molti anni il Palazzo è stata la residenza di Joseph Beuys, uno degli artisti internazionali più affascinanti del dopoguerra.

Come puoi vedere, non mancano le attrazioni e i luoghi da visitare a Pescara e provincia.

Per goderti al meglio il tuo soggiorno a Pescara, ecco qualche consiglio in più:

  • Costruisci il tuo itinerario sulla base del tempo che hai a disposizione;
  • Tieni conto del periodo dell’anno in cui ti trovi: sicuramente, nella bella stagione, sarà più semplice godersi il mare e le spiagge di Pescara e dintorni;
  • Non dimenticare di assaggiare i piatti tipici locali: per conoscere fino in fondo la cultura di Pescara, non puoi non assaggiare qualche specialità. Dai salumi agli arrosticini, passando per i piatti di mare come il brodo di cozze e vongole, inserisci nel tuo itinerario una sosta golosa.

Hai le idee più chiare su cosa vedere a Pescara?

Siamo certi che, grazie ai nostri consigli, riuscirai ad apprezzare tutte le bellezze della città.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali