informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa sono i disturbi specifici dell’apprendimento

Commenti disabilitati su Cosa sono i disturbi specifici dell’apprendimento Studiare a Pescara

Se sei laureato in Scienze della Formazione e sei già un professionista in questo campo, ti sarai sicuramente imbattuto almeno una volta nei disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)

Quando parliamo di DSA, facciamo riferimento ad una serie di difficoltà nell’acquisizione di alcune abilità specifiche che non permettono una completa autosufficienza nell’apprendimento; queste difficoltà sono riconducibili alle attività che servono per la trasmissione della cultura come, ad esempio, la lettura, la scrittura e/o il far di conto.

In questa guida dell’Università Niccolò Cusano ti spiegheremo di cosa stiamo parlando nello specifico e quali sono i segnali più comuni per riconoscere i Disturbi dell’apprendimento. Iniziamo subito.

DSA e BES: quello che devi sapere

Hai già sentito parlare di DSA e BES e vorresti saperne di più? Continua nella lettura: ti spiegheremo tutto nei prossimi paragrafi di questa guida.

LEGGI ANCHE >> Cos’è il Gioco d’Azzardo Patologico e come riconoscerlo

Disturbi Specifici dell’Apprendimento: una definizione

La prima cosa da fare in questa guida è stabilire con precisione cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Per DSA intendiamo una categoria diagnostica, relativa ai Disturbi Evolutivi Specifici di Apprendimento che appartengono ai disturbi del neurosviluppo (DSM 5, 2014), che riguarda i disturbi delle abilità scolastiche.

Questi disturbi si verificano in soggetti che hanno intelligenza nella norma e/o superiore, con caratteristiche fisiche e mentali nella norma e la capacità di imparare.

Quali sono i DSA

Nel gruppo dei DSA rientrano:

  • Dislessia, un disturbo relativo alla decodifica del testo scritto, che si verifica con una velocità di lettura al di sotto delle attese in base agli anni di frequenza scolastica e a un elevato numero di errori;
  • Disortografia, un disturbo specifico della compitazione, che consiste in un numero elevato di errori ortografici;
  • Disgrafia, undisturbo specifico della scrittura di natura motoria, caratterizzato da una grafia scarsamente leggibile;
  • Discalculia, un disturbo specifico delle aree di numero, calcolo e senso del numero, caratterizzato da una forte difficoltà nella lettura e scrittura dei numeri, nella memorizzazione dei fatti numerici, nel calcolo scritto e a mente, nel giudizio di numerosità e nel confronto tra grandezze numeriche.

Tra i disturbi più frequentemente associati con i Disturbi Specifici dell’Apprendimento possiamo menzionare il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività (ADHD) e i Disturbi Specifici del Linguaggio (DSL).

La diagnosi

Diagnosticare i Disturbi Specifici dell’Apprendimento è estremamente importante per poter intervenire con tempestività. Generalmente la diagnosi viene eseguita solo al termine del secondo anno di scuola primaria, anno in cui le problematiche diventano più evidenti con la maggiore esposizione della letto-scrittura.

Le maestre sono coloro che, solitamente, riconoscono i disturbi nel bambino e consigliano alle famiglie di approfondire con uno specialista. Proprio per questa ragione, se stai studiando scienze della formazione o hai già una laurea in questa materia, dovrai conoscere tutti i segnali legati ai DSA.

I segnali più evidenti

Tra i segnali più evidenti e le possibili manifestazioni dei DSA, menzioniamo:

  • Difficoltà nella concentrazione e nel prestare attenzione per lunghi periodi;
  • Difficoltà di lettura;
  • Errori a livello grammaticale e sintattico;
  • Scrittura di difficile comprensione;
  • Errori nella lettura, scrittura o memorizzazione di date, numeri di pagina;
  • Difficoltà nella lettura dei numeri, errori di calcolo nelle procedure, lentezza nei calcoli a mente

Capire i DSA: il Master Unicusano

Hai una laurea in scienze della formazione e vorresti specializzarti nella comprensione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento?

L’Università Niccolò Cusano offre il Master I Livello in Psicopedagogia e didattica per i disturbi specifici dell’apprendimento. L’obiettivo del Master è quello di fornire strumenti e tecniche di intervento specifiche a tutte le figure professionali, principalmente i docenti e gli operatori scolastici, che si trovino ad operare nel campo dei DSA ( Disturbi Specifici dell’Apprendimento).

Queste figure professionali potranno acquisire, o approfondire, il bagaglio di conoscenze, in funzione dell’esercizio di specifiche competenze attraverso lo studio della normativa di riferimento, dei principali strumenti diagnostici e di intervento psicopedagogico e didattico, arricchito da un approfondimento pratico ed esperienziale strettamente riferito al mondo scolastico.

Il Master, di durata annuale, richiede 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu. Il Master si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24h. Tra le attività previste:

  • Formazione erogata in modalità FAD: potrai seguire le lezioni quando e come vuoi, direttamente da casa tua;
  • Approfondimenti monografici sotto forma seminariale, con particolare riferimento all’analisi di casi pratici;
  • Laboratori esperenziali realizzati in presenza presso la sede centrale o in teleconferenza

Grazie al nostro Master, potrai acquisire fin da subito strumenti pratico/operativi per migliorare il tuo lavoro.

Per iscriverti, compila subito il form e verrai ricontattato dal nostro staff.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali