informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Università a Pescara: come combattere la stanchezza con questi cibi.

Il sonno e la stanchezza sono spesso dei nemici micidiali per la mente degli studenti, che elaborano tutte le strategie possibili ed immaginabili per restare svegli il più possibile, specialmente durante le lezioni, oppure la sera tardi, quando l’esame incalza e lo studio da affrontare è ancora tanto. Ma a volte la soluzione è più facile di quello che s’immagina e risiede in alcuni semplici alimenti che fanno una gran differenza quando si tratta di tenere la mente sveglia. Per chi a Pescara e dintorni segue un corso di laurea online o un master online, l’Università Telematica Niccolò Cusano propone una piccola lista di cibi da tenere sempre pronti all’uso.

Un pezzo di cioccolato amaro – Alcuni lo amano, altri non lo sopportano, ma è un dato di fatto che il cioccolato amaro aiuta la mente a svegliarsi e restare bella attiva e reattiva  durante la giornata. Averne una tavoletta sempre pronta per l’uso può essere un ottimo salvagente nei momenti di bisogno. E se proprio non ne tollerate il sapore, allora mandorle, noci e nocciole potranno essere dei validi sostituti.

Un buon piatto di pesce con le patate – Anche qui, c’è chi lo ama e chi storce il naso al solo odore, ma il pesce, ricco di omega3, insieme alle patate, carboidrati a rilascio lento, è un alimento particolarmente adatto agli studenti che devono affrontare lunghe lezioni e sessioni di studio. Fornisce tutte le energie e gli elementi necessari alla mente per restare sveglia e reattiva.

I semi di zucca – Una manciata ogni tanto vi aiuterà a fornire al cervello lo zinco, il ferro e i sali minerali utili a mantenerlo reattivo e sveglio durante la giornata. Le prestazioni miglioreranno senza dubbio!

Consiglio: a discapito di quello che si può pensare, bere tanto caffè non è una buona soluzione per restare svegli. Appesantisce l’organismo, provocando sbalzi dell’umore e dell’attenzione, nervosismo e abbassa la rendita.

Commenti disabilitati su Università a Pescara: come combattere la stanchezza con questi cibi. Studiare a Pescara

Read more

Cosa mangiare prima di allenarsi per chi studia a Pescara e fa sport.

Ben ritrovati qui sul Blog di Unicusano Pescara. Concludiamo oggi il nostro discorso sulla nutrizione affrontando un ultimo tema molto importante, dedicato a tutti gli studenti che affiancano il loro corso di laurea online o il loro master online con un’attività fisica. Oggi parleremo infatti di sport e alimentazione e, più precisamente, quali caratteristiche devono avere gli alimenti assunti prima di un allenamento e perché.

Posta la prerogativa che ogni sport è diverso dall’altro, come anche ogni persona è differente, è comunque possibile delineare degli aspetti comuni nei tipi di alimenti da assumere prima della propria sessione di training.

Innanzi tutto la digeribilità, che deve essere alta, cioè veloce, come alta deve essere anche la densità energetica: gli alimenti assunti devono quindi dare un apporto mai inferiore alle 250/300kcal). Devono poi essere cibi di prevalenza glucidica, che derivano da alimenti che un indice glicemico preferibilmente basso. Da evitare gli integratori, che comunque integrano e non sostituiscono mai un pasto, barrette energetiche incluse.

Questo vuol dire che se il vostro allenamento è alle 5 del pomeriggio, saltare il pranzo e poi sostituirlo magari con uno spuntino iperenergetico alle 3 non è un buon metodo per alimentarsi. Per quanto il pasto può essere veloce e leggero, comunque va fatto all’ora giusta e poi integrato con una merenda pre-allenamento che fornisca quelle kcal in più necessarie ad un corretto sforzo fisico.

I nutrienti che consiglieremo a breve, infatti, hanno l’obiettivo di permettere senza effetti collaterali uno sforzo massimale oppure continuato dei muscoli, di mantenere bassi i tempi di recupero (siano essi tra vari esercizi o post-allenamento), mantenere costante la glicemia per un corretto funzionamento celebrale e evitare depauperamento energetico e idro-salino.

Miele, cereali e derivati, patate, castagne e frutta sono perfetti da assumere qualche ora prima dell’allenamento, permettendo così una digestione completa e anche una parziale metabolizzazione.

Commenti disabilitati su Cosa mangiare prima di allenarsi per chi studia a Pescara e fa sport. Studiare a Pescara

Read more

Studiare a Pescara: ecco i cibi che aiutano a dare il meglio!

Il cibo è una delle componenti fondamentali della vita di un essere umano, determinando le capacità di ogni individuo. Ogni singola attività umana è governata dall’alimentazione, che è bene assicurarsi sia corretta e ben equilibrata. Non da meno è lo studio, che non richiede enormi quantità di energia, concentrazione e memoria, e che può essere influenzato in maniera più o meno positiva in base ai cibi che assumiamo. Tant’è che ci sono alcuni alimenti che non solo aiutano, bensì potenziano le capacità celebrali, permettendoci di rendere anche più del previsto. Per tutti gli studenti di Pescara che ne vogliono sapere di più, l’Università Telematica Niccolò Cusano vi propone di seguito una lista di cibi che vi aiuteranno a studiare bene e a dare il meglio durante il vostro corso di laurea o master.

Il pesce – Ad alcuni non piace molto, altri ne vanno ghiotti. Gusti a parte, il pesce è assolutamente fondamentale nell’alimentazione di ogni studente che si rispetti. Ricco di acidi grassi Omega 3, inserirlo nella propria dieta almeno un paio di volte a settimana può avere un influenza significativa sul positivo andamento del nostro studio. Assicurando una corretta funzione dei neuroni, aiuta a concentrarsi, permettendo di studiare in maniera più efficiente.

I cereali integrali – I carboidrati sono un’ottima fonte di energie a rilascio lento, che sopperiscono al fabbisogno di ciascun individuo per diverse ore dopo la loro assunzione. È importante, però, che si tratti di carboidrati non raffinati, come ad esempio il pane bianco o la pasta normale, che invece sono nocivi per l’organismo, inducendo sonnolenza e lentezza mentale. Se integrali, invece, il risultato sarà esattamente l’opposto, potenziando la memoria e la reattività del cervello.

Il cioccolato fondente – Qui saranno molti ad aver esultato. Ebbene si, il cioccolato aiuta moltissimo durante lo studio. Più è fondente e più vi aiuterà a sviluppare le capacità di apprendimento, velocizzandole. Questo grazie al fatto che il cioccolato fondente aumenta l’afflusso di sangue al cervello, mantenendolo vigile e reattivo.

Commenti disabilitati su Studiare a Pescara: ecco i cibi che aiutano a dare il meglio! Studiare a Pescara

Read more

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali