informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa vedere a Pescara: Il nostro itinerario

Commenti disabilitati su Cosa vedere a Pescara: Il nostro itinerario Studiare a Pescara

Sei alla ricerca di consigli su cosa vedere a Pescara?

Dai luoghi d’interesse alle bellezze naturali, in questo articolo ti condurremo in un viaggio alla scoperta del capoluogo abruzzese.

Pescara è una città ricca di bellezze e di opportunità per chi la visita. Dai monumenti al buon cibo, passando per il lungomare, il capoluogo riesce a conquistare, ogni anno, centinaia di visitatori.

Che tu sia un turista o uno studente residente a Pescara, ci sono delle attrazioni della città che non puoi assolutamente perderti se vuoi goderti il meglio.

Se stai cercando idee su cosa fare a Pescara la sera, oppure spunti per trascorrere la giornata, ecco le cinque tappe da inserire nel tuo itinerario.

5 consigli per visitare Pescara e dintorni

Se sei pronto, ecco cinque attrazioni da vedere assolutamente nella città abruzzese.

Pescara Vecchia

La zona di Pescara vecchia rappresenta il nucleo antico della città abruzzese.

Al centro di Pescara vecchia troverai Piazza Unione, il vero cuore della città ed emblema della sua storia gloriosa. Se ti stai chiedendo cosa vedere a Pescara di sera, sicuramente questa zona è da includere nel tuo itinerario, perché è tra le più “movimentate” della città.

Passeggiando per Pescara Vecchia puoi vedere ciò che resta della città dopo i bombardamenti del 1943, che hanno distrutto quasi per intero il patrimonio artistico pescarese.

Non dimenticare di assaggiare qualche specialità tipica pescarese: in questa zona troverai tanti ristoranti caratteristici che servono Montepulciano d’Abruzzo e arrosticini di carne di pecora, piatto simbolo della tradizione locale.

Museo “Casa natale di Gabriele d’Annunzio”

Se stai cercando idee su cosa vedere a Pescara, non possiamo non menzionare la “Casa natale di Gabriele D’Annunzio”.

La casa-museo racconta, attraverso stanze e cimeli, la vita di Gabriele D’Annunzio, il “Poeta soldato” simbolo della letteratura italiana novecentesca.

Al centro del percorso museale, gli ambienti della casa: lo studio, il salotto, la camera del poeta e del fratello, la camera dei genitori e la camera della zia Maria. Le stanze sono arricchite da mobilio d’epoca e opere d’arte, che rendono la casa ancora più suggestiva.

Nelle altre stanze sono custoditi abiti, manoscritti e cimeli di D’Annunzio, compreso il calco in gesso della sua mano destra.

Da non perdere nei pressi del Museo la Cattedrale di San Cetteo, edificata tra il 1933 e il 1938. Il poeta ha contribuito economicamente alla sua realizzazione e ha donato alla Cattedrale L’Estasi di San Francesco del Guercino.

Nella Cattedrale si trova la tomba di Luisa De Benedictis D’Annunzio, madre del poeta.

La nave di Cascella

La nave di Cascella si trova nella parte più moderna della città. Tra i luoghi d’interesse a Pescara, è sicuramente un’attrazione da non perdere, perché è diventata il simbolo del capoluogo abruzzese.

La fontana, realizzata interamente in marmo di Carrara, è stata realizzata da Pietro Cascella e donata al comune. Nel 1987 è stata collocata a Largo Mediterraneo, sul lungomare, dove è possibile ammirarla tutt’ora.

Lungomare di Pescara

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Pescara, una passeggiata sul lungomare è una tappa imprescindibile per ammirare la bellezza e la semplicità del paesaggio pescarese.

Sul lungomare puoi trovare ristoranti caratteristici, chioschi, gelaterie in cui trovare refrigerio dopo una giornata di sole. Se ami la bicicletta, puoi percorrere il lungomare su due ruote sfruttando la pista ciclabile.

Sul Lungomare Matteotti troviamo anche il Ponte del Mare, dove potrai ammirare il fiume Pescara che si getta nel mare. Anche il ponte, così come il lungomare, è percorribile in bici. A tal proposito, possiamo citare un primato relativo al Ponte del Mare: si tratta del più grande ponte ciclo-pedonale d’Italia.

Museo del Mare

Il Museo del Mare è uno spazio completamente dedicato al mare e a chi lo popola. Il mare, infatti, è al centro della vita pescarese, e il Museo è un modo per valorizzarlo e per mettere in luce la relazione fra i cittadini e questa importante risorsa.

Accanto alla sezione ittica, il Museo ospita esemplari di tartaruga marina, una collezione di oltre 5.000 conchiglie, attrezzature per la pesca e scatti d’epoca.

visitare Pescara e dintorni

Borghi di Pescara: mete per una gita fuori porta

Oltre a visitare Pescara, ti consigliamo di organizzare una gita fuori porta per goderti tutti i borghi più belli d’Abruzzo situati nei dintorni della città.

A causa dei suoi trascorsi bellici e di secoli di terre contese, l’Abruzzo è una terra ricca di piccoli borghi arroccati tra le montagne e territori fortificati. Complice il fascino senza tempo, queste località sono tra le più ambite dai turisti e sono in grado di offrire spettacoli davvero unici.

Vediamo ora quali borghi di Pescara visitare assolutamente

Popoli

Situato ai piedi del Monte Morrone, il borgo di Popoli è abitato sin dai tempi del Paleolitico. Non mancano, infatti, reperti archeologici legati ad epoche così remote, come strumenti litici di ogni tipo e ossa animali lavorate.

Molti i monumenti e gli edifici di interesse storico, tra cui il Castello Cantelmo, importante fortificazione risalente al periodo dell’X-XI secolo.

Dal punto di vista naturalistico, le gole di Popoli offrono uno scenario meraviglioso, simile ad un canyon. Il Paese è anche un centro termale che vanta una vasta presenza di acque sulfuree minerali e naturali.

Città Sant’Angelo

Menzionato tra i Borghi più belli d’Italia, Città Sant’Angelo ha origini molto antiche, addirittura risalenti all’epoca romana. Nella cittadina potrai visitare monumenti di grande interesse artistico come la Collegiata, chiesa eretta in onore di San Michele Arcangelo costruita prima dell’anno Mille.

I paesaggi mozzafiato e gli scorci naturali rendono Città Sant’Angelo una delle mete da non perdere assolutamente se hai intenzione di visitare Pescara e dintorni.

Bolognano

Immerso nel territorio della Riserva Naturale Valle dell’Orta, Bolognano è una cittadina di stampo medievale davvero suggestiva.

Le primissime tracce abitative ritrovate a Bolognano risalgono all’era preistorica, precisamente nel Neolitico. A testimonianza di ciò, numerosi reperti archeologici rinvenuti nella Grotta dei Piccioni, situata nei pressi del paese.

Tra i monumenti più belli, la Chiesa di Santa Maria Entroterra, del XIII secolo, e la Chiesa di Sant’Antonio Abate, del XVI secolo. Parlando invece di edifici civili, non possiamo non menzionare il Palazzo Durini, risalente al 1500, che probabilmente in passato ebbe anche funzioni di fortezza-monastero. Per molti anni il Palazzo è stata la residenza di Joseph Beuys, uno degli artisti internazionali più affascinanti del dopoguerra.

Come puoi vedere, non mancano le attrazioni e i luoghi da visitare a Pescara e provincia.

Per goderti al meglio il tuo soggiorno a Pescara, ecco qualche consiglio in più:

  • Costruisci il tuo itinerario sulla base del tempo che hai a disposizione;
  • Tieni conto del periodo dell’anno in cui ti trovi: sicuramente, nella bella stagione, sarà più semplice godersi il mare e le spiagge di Pescara e dintorni;
  • Non dimenticare di assaggiare i piatti tipici locali: per conoscere fino in fondo la cultura di Pescara, non puoi non assaggiare qualche specialità. Dai salumi agli arrosticini, passando per i piatti di mare come il brodo di cozze e vongole, inserisci nel tuo itinerario una sosta golosa.

Hai le idee più chiare su cosa vedere a Pescara?

Siamo certi che, grazie ai nostri consigli, riuscirai ad apprezzare tutte le bellezze della città.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.